Members of British parliament

Il voto deciderà il futuro della partenza del Regno Unito dall’UE, che è ufficialmente previsto per il 29 marzo 2019.

I membri del parlamento britannico voteranno per l’accordo della Brexit con l’Unione europea l’11 dicembre, con il primo ministro Theresa May a negoziare l’accordo.

La votazione si svolgerà dopo cinque giorni di dibattito parlamentare, come annunciato da Whip Julian Smith in una lettera pubblicata lunedì.

La votazione deciderà il futuro della Gran Bretagna dall’UE, o Brexit, che è ufficialmente previsto per il 29 marzo 2019.

Se i legislatori britannici appoggiano il piano ideato dal governo da Theresa May, allora un disegno di legge verrà presentato sull’accoglimento dell’UE in parlamento. Dopo la decisione dai membri, il piano verrà presentato al Parlamento Europeo.

Critica da entrambe le parti

Ma nel Regno Unito, l’accordo ha ricevuto critiche sia da parte sia dei leaver che supportano la Brexit, sia dai reamainer che supportano la permanenza del Regno Unito nell’UE.

Lunedì in Parlamento, Jeremy Corbyn, leader del principale partito laburista dell’opposizione britannica, ha definito l’accordo sul ritiro e la dichiarazione politica di accompagnamento sulle relazioni future “un atto di autolesionismo nazionale”.

Theresa May ha difeso i termini dell’accordo, dicendo che l’accordo “sblocca un futuro brillante per il Regno Unito”, riprendendo il controllo dei “confini … denaro … [e] leggi” da Bruxelles.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here